LABORATORIO PER SCUOLE
Con il laboratorio teatrale in classe, non intendiamo formare degli attori né fornire le capacità tecniche per esibirsi in una rappresentazione o, in generale, su un palco.

Ciò che ci proponiamo è piuttosto prendere in prestito alcuni strumenti dal training teatrale, invitando i ragazzi a farsi coinvolgere in una serie di esercizi, giochi ed improvvisazioni utilizzati in un percorso formativo per attori o durante la preparazione di uno spettacolo, con lo scopo di raggiungere le seguenti finalità:

- Individuare ruoli e dinamiche del gruppo ormai consolidate, esaltandone gli aspetti nascosti e guidando gli   individui a riscoprirsi reciprocamente al di fuori dei ruoli istituzionali.

- Fornire al gruppo come unità nuove energie e possibilità, portandolo a spezzare gli schemi rigidi di rapporto.

- Favorire l'apertura del singolo verso il gruppo e di questo verso ogni individuo che ne fa parte, stimolando la   scoperta di canali espressivi e comunicativi solitamente inutilizzati.


Conoscersi, riscoprirsi e scoprire le altre persone sotto una luce nuova, può insegnare a valutare gli altri e sé stessi in base a criteri meno rigidi.
Il lavoro di gruppo può inoltre aiutare ad accogliere aspetti di sé che si preferisce nascondere: liberandoli e condividendoli, infatti, si dà a questi l'opportunità di essere riconosciuti ed accettati, fino a farli diventare, in alcuni casi, nuovi punti di forza.

Tali processi sono destinati ad ogni soggetto (processo individuale di cambiamento) e, contemporaneamente, al gruppo, inteso non come semplice somma dei singoli, ma come entità formata dalla loro fusione: il gruppo diviene, quindi, un nuovo "individuo" avente personalità propria.

In altre parole, vengono fornite al gruppo le risorse per rinascere come insieme di persone che collaborano e si supportano a vicenda, ognuno guardando agli altri non più come conosciuti, accettati o esclusi, ma come elementi in movimento, possibili fonti di sorpresa, sempre soggetti al cambiamento.