IL 25 APRILE FRA POESIA E CANZONI
La guerra vista dagli occhi della gente comune, fra l'8 settembre e il 25 aprile: letture scandite e commentate dalle belle canzoni di De Andrè, per ricordare insieme...
I libri che leggiamo a scuola sono colmi dei nomi e delle date che hanno fatto la storia.
Ma come ha vissuto quei giorni la gente comune, quella priva di una vera coscienza politica, ma ansiosa di vivere una vita per bene, all'insegna dell'onesta e del lavoro.
A questa gente soprattutto il nostro spettacolo vuol dare voce; a coloro che più di altri le guerre le subiscono, senza volere, senza nulla potere, pagando sempre in prima persona, senza mai sapere perché.
Letture intermezzate dalle più belle canzoni scritte contro la guerra!
Letture:
     - Agnese va a morire (Renata Viganò)
     - Al tempo dei Guazzi (Giovanna Artioli)
     - Il carcere degli Scalzi (Zanone Benini)
     - Iliade: Ettore e Andromaca (Omero)
     - La moglie dell’eroe (Stefano Benni)
     - Morso di Luna nuova (Erri De Luca)
     - Lettere dei condannati a morte
Canzoni:
     - Fila la lana (F. De André)
     - Il Presidente (di Boris Vian I. Fossati)
     - La guerra di Piero (F. De André)
     - La ballata dell’eroe (F. De André)
     - Girotondo (F. De André)
     - Aushwitz (F. Guccini)


Menu 25 Aprile
La storia
Gli autori
Il cast
Lo staff
Le date
Album fotografico
Rassegna stampa